Foto di Daniele Di Chiara

Cari amici eccoci rientrati dalle vacanze e si riparte con l’energia a mille!

Qui i prossimi appuntamenti musicali

il 6 settembre alle ore 20:00 con Filippo Garlanda alla voce ed io al violoncello racconteremo la bellissima opera di Italo Calvino “Il Barone Rampante”

il 10 settembre accompagnerĆ² la performance di danza A Poetry Abstract per un evento speciale e privato a Parigi

il 14 settembre sempre con la danza a Roma

il 20 settembre con Davide Bonetti alla fisarmonica accompagneremo la lettura “La Strada Dei Sapori” a cura di Gabriella Tanfoglio

il 21 settembre “A Poetry Abstract” a Milano il 26 settembre a Palermo e il 28 settembre a Bari

il 29 settembre la prima data del tour Acquapunk di Vincenzo Fasano il bravissimo cantautore mantovano

Un piacevole settembre a tutti! šŸ™‚

Daniela

 

Anche quest’anno molti concerti con gli amici CorimĆØ (Maurizio e Roberto Giannone) e il bravissimo e buon amico Davide Dejana.

il 4 agosto abbiamo suonato a Brescia al Parco Ducos per un Festival nei quartieri di periferia, una bella iniziativa organizzata da Fasolmusic e la bravissima fotografa Paola Parisi ci ha fotografati …. ecco i suoi magnifici scatti. Grazie Paola!

CorimĆØ in un caldo concerto

il tempo nel mezzo – CorimĆØ

Festa della musica di Brescia 24/06/2017

grazie alle Insolite Note e a Lala per avermi invitata

19399879_473135856354893_3925451394363450736_n

19441915_10213212368414415_8443874859721541996_o

19441767_10213212387774899_3757512291730008741_o

 

 

Mille Grazie a Gustavo Tagliaferri e a Justkidsmagazine per la recensione di Trasformazioni

justkidsmagazine

Auguro un buon 2017 a tutti ricco di belle sorprese con un piccolo video di Sorprendi filmato da Enrico Vezzola ,che ringrazio tantissimo, al Piccolo Teatro Libero.

Buone Sorprese a tutti !!!

DSCF6789

Photo Enrico Vezzola

DaĀ oggi ĆØ onlineĀ il video realizzato da Erica Terenzi e coreografato da Marina Rossi per il brano “People” contenuto nel mio album “Trasformazioni” ed ĆØ visibile in anteprima su RADIORECTANGLEĀ in Belgio,Ā Ā WIRED ITALIAĀ eĀ BODYSPACEĀ in Portogallo

ā€œPeopleā€ eĢ€ il primo video dallā€™album Trasformazioniā€di Daniela Savoldi, violoncello solo e loop station.

La musicista ha fortemente voluto sperimentare la contaminazione con la danza contemporanea lavorando dal vivo con i performers durante le tappe precedenti alla realizzazione dei video. Questo tipo di incontro, umano e artistico, ha permesso di creare un legame significativo e giusto per la realizzazione dellā€™intero lavoro.

La musica nasce da suggestioni raccolte nel tempo, da appunti e tracce lontane ma ben presenti nei desideri dellā€™artista.
In unā€™onda si rivela il canto del violoncello: armonia e bellezza di individui spinti come in unā€™eco, lā€™uno allā€™altro. Via via nella partitura si sovrappongono, in crescendo, dissonanze e suoni aspri che parlano del disincontro possibile, fino alla tensione massima degli armonici che, peroĢ€ placandosi, concedono nuovi equilibri.

I performers, guidati dalla coreografa e danzatrice Marina Rossi, seguono la suggestione del canto: una piccola folla, un insieme di presenze che ridefinisce uno spazio e lo permea secondo i principi della contact- improvisation. Lavorando a un canovaccio coreutico e drammaturgico, ā€œPeopleā€ eĢ€ dunque un insieme di possibilitaĢ€, di situazioni, tra creazione istantanea e partiture fisiche danzate in gruppo, in duo o in trio.

Protagonista un coro di performers che danza a fior di pelle in un processo in cui le relazioni non sono prestabilite: lā€™incontro con la presenza dellā€™altro sorprende i danzatori ad occhi chiusi facendo emergere qualcosa di completamente nuovo, sottile, fragile.
Ciascun duo eĢ€ stato costruito attraverso un processo di stop and rewind: percheĢ si chiarissero, portate ad emersione e consapevolezza, le modalitaĢ€ con cui gli interpreti sono arrivati a una situazione di contatto, quali le scelte e le strade in cui la danza ha generato una presa, un disequilibrio, una caduta.

Il video eĢ€ di Erica Terenzi e segue gli input musicali e coreografici: allā€™aumentare della stratificazione sonora, si sovrappone, si ripiega sulle sue stesse scene, determinando un cortocircuito di frame in repeat che creano il caos visuale. Si amplifica cosiĢ€ lā€™apice drammatico che dā€™istinto si percepisce durante lā€™ascolto di ā€œPeopleā€, quando la partitura si fa disarmonica, emotivamente lacerante.

Le immagini privilegiano la sensorialitaĢ€ dei momenti piuĢ€ intimi, quasi piuĢ€ segreti della danza. Il video eĢ€ stato girato all’interno di una fabbrica dismessa.

Laura Trevini Bellini