E’ una violoncellista italo-brasiliana, collabora con numerosi artisti italiani del mondo Indie-pop e cantautoriale e alcuni artisti internazionali tra cui i Muse, Le Luci Della Centrale Elettrica, Dente, Calibro 35, Nada, Meg, Paola Turci, Lorenzo Monguzzi, Alessandro Mannarino. Oltre alle collaborazioni musicali sono numerose quelle con la danza (la coreografa Marina Rossi) e con il teatro (Michele Comite, Gabriele Parrillo, Laura Mantovi, Sara Poli, Livia Castellini). Dal 2018 è sponsorizzata dalla REMIC MICHROPHONES, una ditta danese che produce microfoni specifici per strumenti acustici. Nel 2016 esce il suo primo lavoro solista “Trasformazioni” dove ha voluto creare un proprio linguaggio musicale con un violoncello e una loop-station.

Con questa bella foto di Sabrina Sisti sono Felice di annunciarvi gli impegni musicali della settimana 🙂

Il 5 aprile suonerò per il progetto musicale di Joe Bastianich “Vino Veritas” a Verona per il Fuorisalone del Vinitaly. Sul palco con me altri bravissimi musicisti : Gabriele Tirelli alle chitarre, Lorenzo Ferrari alla batteria, Giacomo Papetti al basso, Jury alle tastiere e Ronnie Amighetti ai suoni

Schermata 2019-04-02 alle 10.09.02

Il 6 aprile con Dudù Kouate al Liceo Musicale Suardo di Bergamo per presentare il suo ultimo lavoro Africation. Con me sul palco anche il bravissimo violinista Jacopo Ogliari

Schermata 2019-04-02 alle 10.16.44

Il 7 aprile sarò ospite per l’inaugurazione di un nuovo spazio culturale a Brescia 🙂

54522759_2379910418904164_6418680700903358464_o

7 APRILE – Domenica dalle ore 17
Inauguriamo l’ apertura di KOMOREBI a Brescia in Via Benedetto Croce n 31 .

VI ASPETTOOO!!!

Daniela

 

DeAndre Poa

In lingua indonesiana con il termine Kemana chiediamo a qualcuno “dove sta andando”
Il suono di questo progetto non ha un luogo definito, ma è in viaggio.
Disegna paesaggi musicali di tutto il mondo, ne esplora i ritmi, ne assapora i linguaggi, ne cerca i timbri.
Il gruppo nasce alla fine del 2017 ed è composto da:

Serena Ferrara – Voce
Simone Mor – Chitarra
Daniela Savoldi – Violoncello
Dudù Kouaté – Percussioni

Ecco un piccolo assaggio:

Le parole antiche, universali e senza tempo di Omero, ma anche quelle ispirate dall’aedo. Testi di Pavese, Tabucchi, Vecchioni, Ritsos, Carol Ann Daffy, Joyce.
Parole antiche e contemporanee custodite da scatole sonore create da uno strumento antico, il violoncello e uno strumento (non propriamente musicale) ma incredibilmente contemporaneo: il tablet.L’antico e il contemporaneo si fondono con l’unico scopo di comunicare ed emozionare.

 

Felice di suonare al San Carlino per il progetto musicale di Dudù Kouate.

 

Venerdì festeggeremo il mondo femminile con una performance per voce recitante, violoncello, tablet e proiezioni interattive.

Le parole antiche, universali e senza tempo di Omero, ma anche quelle ispirate dall’aedo. Testi di Pavese, Tabucchi, Vecchioni, Ritsos, Carol Ann Daffy, Joyce.
Parole antiche e contemporanee custodite da scatole sonore create da uno strumento antico, il violoncello e uno strumento (non propriamente musicale) ma incredibilmente contemporaneo: il tablet.L’antico e il contemporaneo si fondono con l’unico scopo di comunicare ed emozionare.

 

Felice di suonare con i Corimè alla Vecchia Praga….uno tra i migliori locali  bresciani… dove ti senti sempre a casa….tanto calore, buon cibo, buon bere e tanta buona musica con i Corimè che sono davvero supeeerrr.

A venerdì!

Daniela

Si è concluso il tour nei teatri delle Luci della Centrale Elettrica e così si chiude anche il progetto di Vasco Brondi nato dieci anni fa e a cui partecipai per il premio tenco del 2008. Dieci anni e ad intermittenza molti concerti con Vasco….quest’ultimo tour è stato davvero emozionante. Musicisti superlativi accanto a me e una Crew speciale. Ho il cuore pieno di gioia e non scorderò mai questi bellissimi concerti e queste bellissime persone. Grazie e ancora grazie a Vasco Brondi, Michele Annechini e Luca Bernini di Gibilterra Management, Elisa di International Music, Nicola Rossoni, Max Martulli, Lorenzo Caperchi, Daniele Falletta, Marco Rimondo, Simone Bellomo, Matteo Moro, Francesco Trambaioli, Samuel Basso, Paolo Bettinzoli, Rodrigo D’erasmo, Andrea Faccioli, Gabriele Lazzarotti, Anselmo Luisi.

Grazie anche a Oscar Roje e RemicMichrophones che mi hanno permesso di diventare un’endorser dei suoi prodotti davvero di qualità.

 

2018-12-08 10.07.12

 

 

 

 

 

 

 

Nell’ambito del ricco calendario di appuntamenti della settima edizione di “Racconti di Na­tale”, rassegna dedicata ai bambini e alle famiglie promossa dall’assessorato alla Cultura e dal Servizio Biblioteche del Comune di Par­ma, è in programma domenica 6 gennaio alle 17.30, al Teatro al Parco, lo spettacolo “C’è spazio per tutti!”, nato dall’omonimo libro di Leo Ortolani commissionato al fumettista da ASI (Agenzia Spaziale Italiana) con il benestare di ESA (European Space Agency) come progetto di divulgazione scientifica.

“C’è spazio per tutti!” (Panini Comics, 2017) è il primo libro a fumetti sulla conquista dello spazio, dai primi razzi fino alla Stazione Spaziale Internazionale, sulla quale l’astronauta Paolo Nespoli è alle prese con un insolito compagno di viaggio: l’“inutile supereroe” Rat-Man, fenomeno di culto, uno dei personaggi più riusciti del panorama fumettistico italiano.

A dare vita, anche sul palco, a Rat -man, sarà proprio il suo creatore Leo Ortolani che proporrà, con la sua vena umoristica, la lettura teatrale di alcuni stralci del libro, insieme alla voce di Benedetta Bastianini, anche regista, e alla violoncellista Daniela Savoldi che accompagneranno musicalmente lo spettacolo con un originale arrangi­amento dei più famosi pezzi pop e rock legati al tema dello spazio (David Bowie, Sting, Beatles, Elton John ecc.).

Con “C’è spazio per tutti” fumetto e musica, um­orismo e poesia, si fondono in uno spettacolo curioso, divertente e al tempo stesso attuale, una riflessione sulla scienza e sulla tecni­ca in compagnia del supereroe Rat-man e del suo geniale auto­re, Leo Ortolani.

Lo spettacolo, rivolto in particolare ad un pubblico di ragazzi e adulti, è ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Il programma completo della rassegna “Racconti di Natale” è reperibile su http://www.comune.parma.it/cultura